Auguri per il nuovo anno scolastico 2020-2021

Carissima sorella, carissimo fratello, carissimi docenti, sempre più affascinante mi pare il tema dell’identità cristiana. Al di là di tutte le diatribe tra gerarchia e movimenti, tra parrocchie e gruppi di base, tra laici e credenti, ciò che sembra tornare con inequivocabile puntualità è l’interpretazione moderna di una scelta di fede cristiana, convinta ed allo stesso tempo rispettosa delle conquiste filosofiche, pedagogiche, morali, politiche, avvenute fino ad oggi.

“Cosa” rende una persona cristiana? Qual’èContinua...   Leggi di più ->

Auguri a p. Antonio! Per i suoi 34 anni… di sacerdozio!

Carissime Amiche e Carissimi Amici.

sabato prossimo 23 marzo 2019 compirò 34 anni di Sacerdozio Ministeriale.

Avrò la gioia di ringraziare il Signore Gesù che per mezzo dello Spirito Santo mi ha chiamato, nel Nome del Padre, a collaborare nella e per la Sua Chiesa.

Mi farebbe piacere condividere con voi questo momento di Grazia durante le Celebrazioni della SS Eucaristia Sabato 23 marzo 2019 alle ore 18:00 presso la Chiesa parrocchiale dello Spirito Santo (via Filippo Juvara) dove, il 25 marzo 1951 Domenica di Pasqua, ho ricevuto il Santo Battesimo, oppureContinua...   Leggi di più ->

Buon cammino di quaresima!

Corrado Lorefice

     Carissimi Sorelle e Fratelli,
donne e uomini della nostra amata Arcidiocesi di Palermo, nei vari carismi (…) a voi un fraterno augurio di “gioia piena” e di “vita in abbondanza”! (…).

     Ecco, Sorelle e Fratelli, la Quaresima è il tempo in cui risuona la domanda posta al principio della storia dell’umanità tutta: “Adamo, dove sei?” (Gen 3, 9), che è come dire: “Dove stai andando? Verso dove inclina il tuo cuore?” (…)

    Alziamoci allora, camminiamo assieme, attraversiamo il deserto del risentimento, della dispersione, del rifiutoContinua...   Leggi di più ->

Il Natale di Gesù: ”Vai oltre l’apparenza.”

Immagina l’uomo, qualsiasi tipo di uomo: ricco, povero, ben vestito, straccione, sazio, affamato, onesto, disonesto, fragile, forte, qualsiasi uomo, così come si presenta, come lo vedi, come si fa vedere.

Sei certo sia tutto lì? In quello che ti è davanti, in quello che i tuoi occhi e i suoi stessi occhi percepiscono? Vai oltre l’apparenza… perché, se, anche, può dirti qualcosa, è sempre parziale, talvolta ingannevole e fuorviante.

Tra tutti i segni d’interpunzione, da attribuire all’uomo, preferisco alla lunga il “punto interrogativo”. Continua...   Leggi di più ->